collegio san paolo

Home / Verbum Domini

Verbum Domini

Festa di Santa Caterina da Siena

29/04/2009

Mt 25,1-13
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola: “Il regno dei cieli è simile a dieci vergini che, prese le loro lampade, uscirono incontro allo sposo. Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; le stolte presero le lampade, ma non presero con sé olio; le sagge invece, insieme alle lampade, presero anche dell’olio in piccoli vasi. Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e dormirono. A mezzanotte si levò un grido: Ecco lo sposo, andategli incontro! Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. E le stolte dissero alle sagge: Dateci del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono. Ma le sagge risposero: No, che non abbia a mancare per noi e per voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene. Ora, mentre quelle andavano per comprare l’olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: Signore, signore, aprici! Ma egli rispose: In verità vi dico: non vi conosco. Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora”.
  
Lettura
Il testo, prescritto per la festa odierna di santa Caterina, vergine e dottore della Chiesa, parla di dieci vergini, in attesa dello sposo con la sposa e dell'inizio della festa nuziale. Esse sono divise in due gruppi: cinque stolte e cinque prudenti. Le stolte, diversamente dalle prudenti, non hanno previsto la possibilità del ritardo dello sposo e, quindi, non hanno pensato di portare con sé una scorta d'olio. Svegliate dal sonno, a motivo dell'annuncio dell'arrivo degli sposi, le dieci vergini mettono in ordine le loro lampade. Nel fare questo, le stolte constatano che le loro lampade minacciano di spegnersi. È troppo tardi: devono subire le conseguenze del loro comportamento stolto, fino a trovarsi davanti alla porta chiusa della casa, dove gli sposi sono entrati, accompagnati dal corteo illuminato con le lampade delle sole vergini prudenti. Quella porta, per le stolte, non si aprirà! La parabola si conclude con un'esortazione all'attesa vigilante.

Meditazione
Santa Caterina è il modello di una vita improntata all'attesa vigilante dello Sposo. L'Antico Testamento contiene una tradizione che identifica Dio con lo sposo di Israele. Per esempio, a Gerusalemme viene detto che «tuo sposo è il tuo creatore, Signore degli eserciti è il suo nome» (Is 54,5) e, al popolo di Dio, che «in quel giorno [...] mi chiamerai Marito mio» (Os 2,18). Nel Nuovo Testamento, lo sposo è Gesù (cfr., ad esempio, Mt 9,15; Gv 3,29). Lo sposo della parabola è, quindi, il Figlio dell'uomo. Le dieci vergini diventano modelli rispettivamente negativi e positivi di comportamento nei confronti della sua venuta.
Le vergini, per andare incontro allo Sposo, devono uscire, devono compiere un esodo. L'esistenza umana è una continua uscita: ha inizio quando si esce dal grembo della madre, prosegue nell'uscire verso ciò che continuamente diventiamo e culmina nell'uscire dalla vita terrena per incontrare la nostra vita, «nascosta con Cristo in Dio» (Col 3,3).
Il nostro futuro, quindi, è l'incontro con lo Sposo; ma questo si realizza per chi vive di quell'olio che rimane in eterno. L'olio è simbolo della luce eterna. La vita dell'eterno incontro tra il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, delle tre Persone nell'unità, è nella luce inaccessibile. In questa vita l'accesso è aperto per chi, istruito dalla grazia, aspetta la beata speranza e la venuta del nostro Signore Gesù Cristo (cfr. Tt 2,12-13).

Preghiera:
«O Trinità [...]; tu lume, dona a noi lume [...]. Dio eterno, si dissolva la nuvila nostra, acciocché perfettamente cognosciamo e seguitiamo, in verità, la verità tua (S. Caterina).

Agire:
Mi esaminerò sulla mia attenzione e attesa riguardo all'incontro quotidiano con il Signore.
Monastero Sacro Cuore
 

Calendario

L'avvento del Signore Gesù Cristo

<dicembre 2021>
lunmarmergiovensabdom
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789

Notizie

» leggi tutte