collegio san paolo

Home / Verbum Domini

Verbum Domini

martedì della VII settimana di Pasqua

26/05/2009

Gv 17,1-11
In quel tempo, Gesù, alzati gli occhi al cielo, disse: “Padre, è giunta l’ora, glorifica il Figlio tuo, perché il Figlio glorifichi te. Poiché tu gli hai dato potere sopra ogni essere umano, perché egli dia la vita eterna a tutti coloro che gli hai dato. Questa è la vita eterna: che conoscano te, l’unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo.  Io ti ho glorificato sopra la terra, compiendo l’opera che mi hai dato da fare. E ora, Padre, glorificami davanti a te, con quella gloria che avevo presso di te prima che il mondo fosse.  Ho fatto conoscere il tuo nome agli uomini che mi hai dato dal mondo. Erano tuoi e li hai dati a me ed essi hanno osservato la tua parola. Ora essi sanno che tutte le cose che mi hai dato vengono da te, perché le parole che hai dato a me io le ho date a loro; essi le hanno accolte e sanno veramente che sono uscito da te e hanno creduto che tu mi hai mandato.
Io prego per loro; non prego per il mondo, ma per coloro che mi hai dato, perché sono tuoi. Tutte le cose mie sono tue e tutte le cose tue sono mie, e io sono glorificato in loro. Io non sono più nel mondo; essi invece sono nel mondo, e io vengo a te”.
  
Come vivere questa Parola?
Tutta l'opera di Gesù non ha avuto altro fine che la glorificazione del Padre. Ogni sua parola non ha avuto altro oggetto che farci conoscere il Padre, la Fonte dell'Amore, il Cuore stesso di Dio!
Dentro questo amore ha attratto tutti noi, poiché solo dentro questo amore possiamo avere la salvezza! E si badi bene: la salvezza non verrà, è già qui e ora. "Questa è la vita eterna: che conoscano te... e colui che hai mandato", in questo consiste la salvezza: nel conoscere Dio così come Gesù, nella sua Persona, ce lo ha rivelato.  'Conoscere' secondo il linguaggio biblico significa 'dimorare', cioè entrare in una qualità di vita superiore: la vita stessa di Dio. Qui tutto si trasfigura e assume lo spessore dell'infinito, dell'eterno, cioè della pienezza, della totalità. Non è forse questo che il nostro cuore desidera e brama quando, nella trama dei giorni che passano, sogna 'un altrove', 'un ulteriore', 'un di più' che finalmente allievi la sete di infinito?! Gesù ce lo ha donato a piene mani: Egli ci ha portato l'Amore e ci conduce all'Amore, nel seno della Trinità. Ecco cosa è la "vita eterna". Noi fin d'ora, se accogliamo Gesù, siamo salvi e partecipiamo della gloria del Padre nello Spirito Santo, dimoriamo già in Dio.
È quanto chiederò oggi allo Spirito Santo:

Che io conosca te,"l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo"e in Lui io ti glorifichi nei gesti del mio vivere quotidiano.
 

La voce di una mistica di oggi
Nel povero, nelle nostre sorelle, nei nostri fratelli c'è Gesù. Quindi noi siamo alla sua presenza ventiquattr'ore su ventiquattro. Per questo siamo contemplativi nel cuore del mondo.
Madre Teresa di Calcutta
Monastero Sacrocuore
 

Calendario

L'avvento del Signore Gesù Cristo

<dicembre 2021>
lunmarmergiovensabdom
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789

Notizie

» leggi tutte